Riposo   2 comments

I miei muscoli in sfilaccio neurotonico

accettano il riposo come morfina il tossico

ma in questo fuoco

zampillano in confuso pullulare

baci pensierosi, preghiere in sospiro

abbracci e lacrime di pensiero

Tamburi forestali….siete in ascolto?

Annunci

Pubblicato 20 dicembre 2018 da tamatoni in Senza categoria

Equatore   Leave a comment

Io che so di malebolge ed antipodi

che vedo il rotolo d’asse in ondeggio promiscuo

traslazione del niente

che sento il cielo visto a rovescio

parlarmi d’uomini che fan casa a pali

io obnubilo il pensiero, cancello ogni giudizio

prego che un manto di seta avvolga ogni vivere

goccia di sentimento, stilla di gioia

inzuppata di rabarbaro

Pubblicato 20 dicembre 2018 da tamatoni in Senza categoria

Uggia   2 comments

Un giorno uggioso si consuma nel tepore

casetta di legno

cani sul tappeto, fuoco, brace e fiamme

un riquadro televisivo

un’aria sonnacchiosa, aeroporto per viaggi pensierosi

oltre le cose, oltre i limiti dello scorrere del mio tempo comune

Pubblicato 16 dicembre 2018 da tamatoni in Senza categoria

Ora   2 comments

Tra me e la finestra       una tendina ammezzata

una luce trasversa

un’aria che trema sopra la stufa

un bricco salvadanaio di calore

uno specchio, una donna che pensa sulle righe d’un libro

ah, la vanga per la nuova dimora delle calle

i pensieri cuciono lembi sparsi d’antiche ferite

rimarginano, suturano senza anestesie filosofiche

il mio fiato ansia d’ansimo

Pubblicato 29 novembre 2018 da tamatoni in Senza categoria

Polvere   Leave a comment

Nella casetta di legno quando si spazza

la polvere è allegra

s’alza al caldo della stufa, si riposa nell’aria

poi s’appoggia di nuovo, come sempre per accarezzare le cose

trova appoggio sul mazzetto di lavande

quello sul tavolo nel barattolo

lì a bellezza e speranza di radici

Pubblicato 26 novembre 2018 da tamatoni in Senza categoria

Regia   Leave a comment

Regia occulta per pensieri alati

dirige moti e volute d’aria a scalare pendii collinosi

per scendere a pettine sugli uliveti

Regia del vivere e morire

trilla le foglie, le rovescia

imbarca in onde d’aria

imprime un ultimo volo

un volteggio sempre diverso

nell’uguale della caduta

Sento il canto a sibilo piffero

incantato

mulina attorno alla durezza del mio sentire

Avvolge, striscia e parla

strappa i lembi d’una bandiera

Pubblicato 13 ottobre 2018 da tamatoni in Senza categoria

Donna   1 comment

Ogni centralità ha il suo fuoco

è una donna

quando l’insegui per amore

o ti perdi nel clamore dei suoi occhi

vivi per una donna

Poi quando un sole materno

s’inerpica alla vita

è una donna a raccogliere i raggi

Tutto riflette e torna alla donna

Pubblicato 11 ottobre 2018 da tamatoni in Senza categoria